sidearea-image
Lorem ipsum dolor sit amet, consecte adipi a ultra. Suspendisse ultrices hendrerit a vitae an sodales dolor.
Hirtenstraße 19, 10178 Berlin, Germany
+49 30 24041420
ouroffice@revolver.com
Follow us
SAURO PIPE

La Sauro Pipe nasce nel 2009, incoraggiata e sostenuta dal famoso tabaccaio di Palermo Carlo Riggio.
Poiché ho sempre creduto che ogni buon artigiano non debba mai smettere di imparare, ho iniziato il mio apprendistato con Mimmo Romeo e sua moglie Karin, entrambi allievi di Teddy Knudsen. Negli anni successivi ho affinato la tecnica con Eder Mathias, Gabriele Dal Fiume e attraverso gli incontri con alcuni dei più famosi pipemakers conosciuti durante gli show più importanti (Chicago, S. Pietroburgo, Dortmund, Tokyo). Poiché prediligo la finitura naturale, acquisto solo radica di qualità superiore che Mimmo Romeo ha la bontà di mettermi da parte ogni anno. Difficilmente uso radica stagionata oltre i due anni perché preferisco che il colore della materia prima rimanga quanto più chiaro possibile.
Per la costruzione seguo i canoni del cosiddetto high grade. Questo vuol dire radica senza o con difetti impercettibili, fiammatura più stretta possibile e occhi di pernice ben evidenti, bocchini in ebanite tedesca, spesso ornati da innesti in legni esotici, e con la spina ricavata dal pezzo, ingegneria della foratura del bocchino a diametro variabile in modo da garantire una fumata quanto più asciutta possibile. Infine, preferisco la finitura liscia che rende più evidente la bellezza della radica.
Non ho mai sentito la necessità di definire una gradazione per le mie pipe. Credo che
questo sia indispensabile per le pipe in serie ma che abbia poco senso per i pezzi unici che produce un pipemaker. Un collezionista che acquista, ha già tutti i dati necessari alla valutazione nella sua testa: qualità della radica, originalità dello shape, eventuale rusticatura o sabbiatura, ore necessarie a realizzare il pezzo, presenza di innesti pregiati, tipo di ebanite, forma del lip, pulizia delle linee, armonia generale. Non sarà certo un asterisco in più o in meno a condizionarlo nella sua valutazione.
Il mio logo si ispira all’onda del famoso pittore giapponese Hokusai. Ho sempre
“sentito”, emotivamente, che c’è qualcosa in quell’onda che riguarda il mio lavoro con le pipe, e non solo

(Ogni onda sa di essere il mare. Ciò che la disfa non la disturba perché ciò che la infrange la ricrea – Lao Tse).